John Deere presenta la più grande irroratrice trainata di sempre

John Deere presenta la più grande irroratrice trainata di sempre

Nuovo modello R975i e braccio di irrorazione più grande per le irroratrici trainate


La nuova irroratrice R975i John Deere è il modello trainato più grande che l'azienda abbia mai prodotto. Nel 2022, questa macchina da 7500 litri si unirà al resto della gamma della serie R900i, con capacità del serbatoio di 4400, 5200 e 6200 litri.

Come vale per altre irroratrici della gamma, questo nuovo modello beneficia delle tecnologie per l'agricoltura di precisione John Deere permettendo, quindi, ai clienti di godere di ulteriori soluzioni intelligenti. Il modello R975i è progettato per soddisfare le esigenze di quella clientela che richiede serbatoi più capienti e bracci più ampi, oltre a precisione superiore, riduzione dell'uso delle sostanze chimiche e miglior comfort nelle operazioni di riempimento e utilizzo dell'irroratrice. Il nuovo e maggiore volume della macchina permetterà agli agricoltori e ai contoterzisti di dedicare più tempo all'irrorazione sul campo e, quindi, di aumentare la produttività coprendo aree più estese con un solo serbatoio. Il collaudato sistema di diluizione a doppio circuito PowrSpray™ consente inoltre di velocizzare i tempi di riempimento, migliorare l'applicazione di irrorazione e aumentare la precisione.

Per la prima volta sulle irroratrici John Deere, i modelli serie M900(i) e R900i offriranno come optional la distanza tra gli ugelli di 25 cm. Si tratta di una soluzione "al centro": ciò significa che sul braccio di irrorazione, tra i corpi ugelli posizionati ogni 50 cm, è montato un ugello aggiuntivo. Non solo: John Deere ha aggiunto un corpo ugello e un ugello supplementare su ciascuna estremità del braccio per evitare situazioni di sottodosaggio e offrire una copertura completa.

Tutte le gamme di irroratrici trainate beneficeranno anche delle opzioni lanciate sulla serie R700i per il 2021. Tra queste vi sono il comando dell'ugello singolo che limita il dosaggio eccessivo o insufficiente per preservare la resa e contenere i costi di produzione. Oltre al controllo sezioni, il comando dell'ugello consente di risparmiare fino a 6 €/ha* sui prodotti di protezione del raccolto. Un'altra caratteristica è il nuovo sistema di trasferimento chiuso, ossia un attacco approvato ISO che impedisce il contatto ed eventuali fuoriuscite di prodotti per la protezione del raccolto al fine di garantire la sicurezza del riempimento dell'irroratrice sia per l'ambiente che per l'operatore.

Sulle irroratrici serie M700(i) e R700i, un'altra caratteristica chiave per i mercati tedesco e olandese è il nuovo braccio di irrorazione da 33 m di ampiezza con opzioni di controllo sezioni da 3 m o comando dell'ugello singolo. Questo braccio sarà l'ideale per le piccole seminatrici per granella da 3 m e per i filari da 75 cm, consentendo meno passate con un pieno del serbatoio e quindi una produttività maggiore.

 

*Valore calcolato per un'azienda agricola di 500 ha che coltiva grano, con costi per diserbanti e fungicidi rispettivamente pari a 53 €/ha e 65 €/ha: risparmio del cinque per cento su 118 € = 5,9 €/ha.

irroratrice

irroratrice


{% for concessionario in requests.Concessionari %}{% if forloop.first or forloop.index0==4 or forloop.index0==8 %}{% endif %}{% if forloop.index0==3 or forloop.index0==7 or forloop.last %}{% endif %}{% endfor %}
{% if concessionario.numero_di_fax !="" %}{% endif %}
{{concessionario.nome}}
{{concessionario.indirizzo_1}}
{{concessionario.codice_postale}} {{concessionario.citta}}
T. {{concessionario.numero_di_telefono}}
F. {{concessionario.numero_di_fax}}
Invia un'e-mail